Le regole in cucina
26 febbraio 2018
costruire-aprire-un-bar
Aprire un bar: guida passo passo per non sbagliare
23 marzo 2018

Max Mariola e i suoi “gustosissimi” panini gourmet

costruire-masterclass5stelle-mariola

Il firmamento della Masterclass 5 Stelle può dirsi completo. Mercoledì 7 Marzo abbiamo visto brillare la stella di Max Mariola, ultimo chef  in programma nel percorso ideato e fortemente voluto da Costruire – Centro Studi e Formazione.

Si è davvero chiuso in bellezza con un incontro coinvolgente, interessante e divertente grazie a uno chef che ha conquistato tutti da subito. Senza il caratteristico camice, si è presentato con un comune grembiule che ha permesso a tutti di capire subito che tipo di persona fosse: semplice e diretto, come la sua cucina. Una personalità notevole che si è distinta dagli altri per la strada che ha intrapreso e che ha voluto mostrare a tutti i partecipanti: uno street food caratterizzato principalmente da “panini gourmet”.

Potrebbe sembrare una strada difficile da percorrere ma ha chiarito da subito che nella sua testa c’è sempre una ricetta ben precisa da realizzare; in questo modo riesce ad accontentare sia coloro che sono soliti mangiare piatti “ricercati” sia quelli che non escono spesso e mangiano di rado delle specialità. Per poter compiere una scelta così particolare ha sottolineato l’importanza della scelta delle materie prime. Per lui un ristoratore deve essere, in primis, un selezionatore di prodotti; prima dei fornelli c’è la conoscenza profonda degli ingredienti, prerogativa per servire sempre cibi sicuri e di ottima qualità.

Dopo questa importante premessa, ha iniziato a preparare i suoi panini. Ha sottolineato l’importanza di avere il pane giusto per ogni piatto così da esaltare il sapore degli altri ingredienti; la panificazione è, per lui, un’arte molto importante e difficile da sviluppare. Facendo sorridere tutti, ha sottolineato che lui è troppo iperattivo per dedicarvisi ma ha imparato a conoscere tutti i tipi di pane proprio per saperli utilizzare al meglio nelle sue ricette.

Il menu che ha proposto ha incluso ingredienti diversi con un risultato davvero sorprendente. Si è passati da Capesante e carciofi all’Hamburger di salmone. I partecipanti hanno, poi, potuto assaggiare la Pizza bianca e tar tar e un Pane pizza con polpette e broccoletti. Il menu è stato completo solo con la realizzazione del Cornetto e fois gras. Tutti hanno apprezzato le diverse realizzazioni ma ciò che è stato più gradito è stato il suo non risparmiarsi mai, il suo continuo spiegare nei minimi dettagli sia i passaggi ma anche tutti i “segreti” che ogni ricetta può celare. Si è potuto ammirare anche il suo modo di condurre la cucina: anche se in maniera molto diretta e divertente, ha pilotato con grande maestria gli studenti dell’alberghiero che hanno potuto davvero avere un assaggio di cosa sia la cucina al di fuori “dell’universo scolastico”. Ha spiegato a tutti che in cucina non basta la conoscenza a priori degli ingredienti ma bisogna tornare a essere un po’ come le nostre nonne che erano solite assaggiare tutti i piatti: bisogna tornare a un concetto di cucina meno “matematico” e più di gusto. L’ideale sarebbe ricreare, attraverso i profumi, una dimensione “casalinga”, di piatti fatti con il cuore che seguono l’imperativo della bontà.

Un altro aspetto interessante che lo chef Mariola ha condiviso con i partecipanti è stato il suo essere imprenditore a 360°. Ha deciso, nel tempo, di condividere la sua grande esperienza nel settore offrendo anche consulenza per l’avvio di nuovi ristoranti; è stato, quindi, importante per lui spiegare e far capire l’importanza di elementi  tecnici come la gestione dello staff e il food-cost in relazione a materie prime fresche e di ottima qualità.

Tutti questi aspetti devono essere legati al proprio concetto di cucina: per chiudere ha di nuovo sottolineato che la sua scelta dei panini è stata strettamente dettata dal suo gusto: lui ama quel tipo di cibo e per questo motivo ha deciso di renderli “stellati”; e visto il risultato, come dargli tolto.

Ancora una volta Costruire – Centro Studi e Formazione ha fatto centro.

Come spesso accade quando una bella esperienza finisce, si percepisce un velo di tristezza che, però, fa presto a svanire se si pensa a tutti i nuovi corsi e alle sempre interessanti opportunità di formazione che sono all’orizzonte. Proprio nella conferenza stampa tenutasi prima della lezione dello chef Mariola, Mascia Mancini, titolare di Costruire – Centro Studi e Formazione, in occasione del 25° anno di attività, ha dato un piccolo assaggio, a stampa e partecipanti alla Masterclass, di ciò che troveremo in programma quest’anno. Ha sottolineato anche l’importanza di aver avuto come partner l’Istituto Alberghiero “F. Buscemi” di San Benedetto e ringraziato la Preside, Dott.ssa Manuela Germani, per aver messo a disposizione i locali e gli studenti della scuola. Un grazie va anche a tutti gli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto.

Quando i vari attori del territorio riescono a collaborare, il risultato è assicurato.