Sicurezza le sanzioni aggiornate al 2019
Sicurezza: le sanzioni aggiornate al 2019
15 Ottobre 2019
Corso per mediatore immobiliare
Corso per mediatore immobiliare
1 Novembre 2019

Quanto è importante tenere tutto in ordine e pulito?

Parliamo subito delle cose importanti: le sanzioni. Le più comuni sono quelle legate alla mancanza di pulizia dei locali e all’igiene del personale operatore. La condizione di scarsa igiene prevede una sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di 500 a un massimo di 3.000€. Spesso la mancanza di igiene è direttamente proporzionale all’insufficiente – o a volte del tutto nulla – formazione in materia di igiene.

Un’altra sanzione ricorrente è quella per la mancata presenza della notifica sanitaria all’autorità competente per ogni stabilimento (locale, laboratorio, negozio, pubblico esercizio) che segue una qualsiasi delle fasi di produzione, trasformazione e distribuzione di alimenti.

Altre sanzioni comuni sono la presenza di lavabo a erogazione manuale all’interno dei servizi igienici del personale e/o all’interno dell’area di preparazione cucina anziché quello previsto dalla normativa, ovvero un lavabo a erogazione non manuale: a pedale o fotocellula.

Anche l’ordine è direttamente proporzionale alla sicurezza e crea dei vantaggi in termini economici e di organizzazione del lavoro.

Particolare attenzione va rivolta anche al manuale HACCP (o manuale di autocontrollo), dato che la sanzione relativa alla mancanza di tale manuale in azienda varia dai 1.000 ai 6.000€.

Non è possibile costruire un documento ad hoc senza aver prima ispezionato i locali e aver chiesto tutti i dati necessari, o peggio, affidandosi a dei format pre-compilati.

Costruire offre la consulenza necessaria per gestire la propria attività secondo le corrette normative previste dalla legge.